Lavoro categorie protette art 18: i casi previsti

Lavoro categorie protette art 18: la normativa di riferimento. 

Prima di parlare dei casi previsti dall’art 18 della legge 68 del 99 è bene conoscere la normativa e le sue evoluzioni. Abbiamo già ripercorso le evoluzioni normative e le importanti novità introdotte nel 2022 nel nostro articolo Legge 68 del 99: le evoluzioni della normativa. Alla base, la normativa e le successive novità hanno come finalità la promozione dell’inserimento e della integrazione lavorativa delle persone con disabilità nel mondo del lavoro attraverso servizi di sostegno e di collocamento mirato.  

 

Lavoro categorie protette art 18: i casi previsti 

Come citato all’art 18 della legge 68/99 ha voluto indicare le persone sottoposte alle speciali tutele: 

  • orfani e coniugi superstiti dei deceduti per causa di lavoro, di guerra, di servizio oppure in conseguenza dell’aggravarsi dell’invalidità riportata per tali cause; 
  • coniugi e figli di persone riconosciute grandi invalidi per causa di guerra, di servizio e di lavoro (cosiddetti equiparati) esclusivamente in via sostitutiva dell’avente diritto a titolo principale; 
  • profughi italiani rimpatriati (legge 763/81); 
  • vittime del terrorismo e della criminalità organizzata, anche se non in stato di disoccupazione (legge 407/98 come modificata dalla legge n. 288/99); 
  • familiari delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata, esclusivamente in via sostitutiva dell’avente diritto a titolo principale e anche se non in stato di disoccupazione (legge 407/98 come modificata dalla legge n. 288/99); 
  • vittime del dovere, anche se non in stato di disoccupazione (legge n. 466/80, legge n. 266/2005, D.P.R. n. 243/2006); 
  • familiari delle vittime del dovere, esclusivamente in via sostitutiva dell’avente diritto a titolo principale e anche se non in stato di disoccupazione (legge n. 466/80, legge n. 266/2005, D.P.R. n. 243/2006). 
  • orfani per crimini domestici (art. 6 legge n. 4/2018) 
  • care leavers (art. 67bis DL 34/2020) 

 

Si precisa che gli orfani e i figli dei soggetti riconosciuti grandi invalidi per causa di guerra, di servizio e di lavoro possono iscriversi negli elenchi del collocamento obbligatorio solo se, al momento della morte del genitore oppure al momento in cui lo stesso è stato dichiarato permanentemente inabile a qualsiasi attività lavorativa, erano minori o di età inferiore a 21 anni, se studenti di scuola media superiore, o 26 anni, purché studenti universitari a carico. (Art. 1 comma 3 del D.P.R. n. 333/2000) 

Lavoro categorie protette art 18: come iscriversi all’elenco 

  • è necessario rivolgersi ad un qualsiasi Centro per l’Impiego del territorio: è possibile iscriversi all’elenco di una provincia diversa da quella di residenza ma non è possibile essere iscritti a più elenchi provinciali contemporaneamente; 
  • deve essere rilasciata la Dichiarazione di immediata disponibilità, al fine di essere considerati disoccupati (nota bene: questo adempimento non è richiesto agli appartenenti alle categorie delle vittime del dovere, della criminalità organizzata e del terrorismo e alle categorie ad esse equiparate); 
  • è presente un modello specifico che va compilato e che è possibile trovare in rete o richiederlo al Centro per l’impiego più vicino. Ricorda: nella domanda andranno dichiarati quali sono i requisiti di cui si è in possesso e che danno diritto all’iscrizione; 
  • puoi consegnare o inviare la domanda via PEC o tramite il servizio postale al Centro per l’Impiego allegando la seguente documentazione: documento d’identità in corso di validità (permesso di soggiorno o documentazione equivalente per stranieri non comunitari); copia del codice fiscale; l’attestazione ISEE in corso di validità (non necessario ma consigliato). 

 

Lavoro categorie protette art 18: le opportunità dell’Inclusion Job Day del 27 ottobre 2022 

Se appartieni alle casistiche che abbiamo appena descritto e sei alla ricerca di lavoro, sicuramente l’Inclusion Job Day può offrirti le opportunità che cerchi. 

Siamo giunti all’ultima edizione del 2022 dell’Inclusion Job Day e sono già 35 le aziende confermate. 

L’evento inizia alle 11:00. 

Le aziende saranno online nei loro stand virtuali. Delle chat personalizzate per ogni azienda utili a te visitatore per scrivere e parlare con i loro referenti. Gli stand saranno attivi dalle 11:00 alle 15:00 

Nella stessa fascia oraria si terranno le presentazioni delle aziende. Un’occasione per ascoltare, con il supporto dell’interprete LIS, i referenti delle aziende che parleranno delle offerte di lavoro per categoria protetta e delle loro realtà aziendali. 

Inoltre, dalle 11:00 alle 18:00 si terranno i colloqui 1to1 con le aziende che hanno previsto questa formula di selezione per i candidati. 

Per questa edizione hanno già aderito oltre 35 aziende: 

a2a, Accenture, acea, Air Liquide, AlmavivA, Amazon, Ascom Ums Srl, Atlantic Technologies, Ayes, Blue Reply, Bosch, Capgemini, Deloitte, ERACLITO2000, Eurobet, Expert.ai, Exprivia, FATER, Ferroli, Fincantieri, Generali Gruppo Lutech, Hitachi Energy, IBM Client Innovation Center Italy, Liquigas, Mashfrog, Mediocredito Centrale, Micron, OPEN FIBER, OPYN, P&G, reckitt, Sasol, Sisal, Staff, Synergie, Telepass, Umana. 

Come posso sfruttare le opportunità offerte dall’Inclusion Job Day del 27 ottobre 2022? 

Le aziende dell’Inclusion Job Day pubblicano regolarmente in piattaforma le loro offerte di lavoro categorie protette senza esperienza o per chi ha già lavorato. 

Inoltre, nelle settimane vicine alle date degli eventi, sui profili delle aziende troverai la possibilità di prenotarti per i colloqui 1to1 da sostenere il giorno dell’evento in programma. 

 Per scoprire se le offerte e i colloqui sono di tuo interesse e per candidarti, dovrai: 

  1. Registrati: inclusionjobday.com/visitatore 
  1. Confermare le tue credenziali dal link che riceverai sulla mail che hai indicato in fase di registrazione 
  1. Accedere dallo stesso link della registrazione utilizzando il form “Accedi” compilato con le credenziali che hai precedentemente creato 
  1. Iscriverti all’evento 
  1. Compilare il tuo CV 
  1. Cliccare su “scopri le offerte”. In questa sezione potrai filtrare le offerte per area geografica, settore e azienda. 
  1. Clicca sull’offerta d’interesse per leggere tutte le informazioni utili e, se desideri candidarti, clicca su “Candidati” 

Invece, le agende colloqui saranno attive nei giorni prossimi all’evento. Ecco come candidarti: 

  1. Per prenotarti ad un colloquio 1to1 dovrai cliccare su “scopri le aziende”, sotto la voce del 27 ottobre 
  1. Cliccare sul logo dell’azienda d’interesse 
  1. Cliccare su “prenotazione colloqui” 
  1. Scegliere la fascia oraria e cliccare su “prenotami per un colloquio” 

Ricorda che i colloqui prenotati ed in attesa di conferma saranno riepilogati all’interno della tua agenda raggiungibile dalla voce del menù “La mia agenda” 

Post correlati