Articolo 18 legge 68/99: aspetti salienti

Il 17 febbraio va in scena la prima edizione in digitale del 2022 dell’Inclusion Job Day. Prosegue quindi il lavoro svolto nell’anno passato, con tre edizioni a cui hanno partecipato più di 50 aziende tra stand virtuali, offerte di lavoro e colloqui 1to1 e più di 2000 utenti a coglierne le opportunità messe a disposizione. Gli eventi dell’Inclusion Job Day sono dedicato all’inclusione e alla valorizzazione dei talenti lavorativi delle persone con disabilità e/o appartenenti alle categorie protette. Per il 2022 sono in programma tre edizioni, sempre sulla piattaforma dell’Inclusion Job Day, previste per febbraio, giugno e ottobre.
Le norme per il diritto a lavoro trattate all’interno della legge 68/69 regolamentano l’inserimento e l’inclusione delle persone appartenenti alle categorie trattate. Il tutto grazie ai servizi di sostegno e di collocamento mirato.
Per cogliere a pieno le opportunità legate a legge 68/69, conoscerne gli aspetti e le caratteristiche chiave può fare la differenza.
L’articolo 18 legge 68/99 rientra tra i regolamentano per l’inserimento e l’integrazione delle persone disabili nel mondo del lavoro.

Articolo 18 legge 68/99: specifiche di inserimento 

L’articolo 18 legge 68/99 rientra tra le normative rivolte ai datori di lavoro privati che assumono persone con disabilità o appartenenti alle categorie protette. Proprio l’articolo18 legge 68/99 sancisce uno degli obblighi differenziati in capo ai datori di lavoro.
All’interno dell’articolo 18 legge 68/99 rientrano i seguenti soggetti:

  • Articolo 18 legge 68/99: orfani e coniugi superstiti dei deceduti sul posto di lavoro, in guerra, di servizio oppure in a causa dell’aggravarsi di tale disabilità:
  • Articolo 18 legge 68/99: coniugi e figli di coloro che sono riconosciuti come grandi invalidi per causa di guerra, di servizio e di lavoro al posto dell’avente diritto;
  • Articolo 18 legge 68/99: familiari delle vittime del terrorismo, della criminalità organizzata e del dovere al posto dell’avente diritto;
  • Articolo 18 legge 68/99: profughi italiani rimpatriati; vittime del terrorismo, della criminalità organizzata e del dovere;
  • Articolo 18 legge 68/99: testimoni di giustizia; orfani per crimini domestici (questa categoria è stata introdotta dall’art. 6 L. 4/2018*).

Post correlati